Quantcast

Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

classic Classic list List threaded Threaded
32 messages Options
12
Valter Mura (Google Drive) Valter Mura (Google Drive)
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

Ciao a tutti,

si aprono le traduzioni delle  nuove stringhe di Libreoffice per la
nuova versione in uscita (3.5) a dicembre.

Lo string freeze è previsto il 19 dicembre, quindi abbiamo un mesetto
buono per lavorarci sopra, tenuto conto che le stringhe potranno anche
essere aggiornate.

Chi vuole collaborare si faccia pure avanti senza indugio! Le/gli
verranno assegnati dei pacchetti da tradurre che dovranno essere
restituiti al sottoscritto. provvederò io, al momento, al caricamento in
Pootle.

Lamento fin d'ora la mancanza di Paolo (Pozzan) alla guida del processo
di traduzione, il quale ha deciso di seguire nuove strade ed esperienze.
Paolo, noi siamo qui!

Andrea, tu hai tempo per collaborare come coordinatore ed,
eventualmente, come revisore?

Di seguito un ipotetico metodo di lavoro da seguire. Mi scuso per la
lunghezza del post.

*Premessa*

Fino ad adesso, per adesso intendo per OpenOffice.org, il metodo era:

- estrapolazione delle stringhe da tradurre dai pacchetti
- assegnazione delle stringhe ai vari traduttori
- traduzione offline con CAT tool, (era stato adottato OmegaT, come
strumento preferito)
- rinvio delle stringhe tradotte
- revisione
- ricostruzione dei file e caricamento sul server

A mio personalissimo avviso, questo metodo non era completamente
efficace per una serie di motivi, tra cui:

- spesso le stringhe erano avulse dal contesto del pacchetto di stringhe
che le ospitava, ed era (non è comunque) meno facile capirne il senso
- lo strumento utilizzato (OmegaT) era, ed è, un ottimo strumento di
traduzione, ma non totalmente adatto alla gestione di file .po su cui si
lavora. In particolare perché non gestisce bene la varietà di
significati che una parola inglese può assumere nella lingua italiana;
in parole povere, la traduzione di una parola è univoca e si riproduce a
cascata su tutte le altre uguali, creando non pochi errori (un esempio:
"downloaded" può significare "scaricato, scaricati, scaricata,
scaricate", dipende dal contesto; con OmegaT, se si traduce in
_scaricato_, tutte le occorrenze "singole" di downloaded vengono
tradotte così, creando incongruenze)
- la revisione e la ricostruzione dei file poteva essere difficoltosa,
dispendiosa di tempo e con errori

*Nuovo metodo suggerito*

- adozione di nuovi strumenti CAT a scelta, ma che gestisca in modo
omogeneo i file .po/.pot; per ciò che mi riguarda, lavorando in ambiente
KDE, uso Lokalize che funziona egregiamente. Per Windows, Mac e Linux
Gnome/XCFE/LDXE *POEdit* (http://www.poedit.net) dovrebbe essere una
soluzione più che adatta. Se qualcuno ne ha altri che gestiscono bene
questo tipo di file, ben venga!
- assegnazione ad ogni singolo traduttore di un file singolo completo e
relativo corrispondente della guida, se esistente, al fine di permettere
un lavoro più omogeneo e razionale e di avere una visione generale del
pacchetto di stringhe su cui ci si muove. Naturalmente qualche file sarà
più lungo degli altri, ma sarà possibile lavorare "dalla stringa xxx
alla stringa yyy" (per i file molto grossi, che al momento non noto),
assegnando uno stesso file a più traduttori.
- le parti tradotte vanno restituite "da approvare" (fuzzy) per una
facile e rapida individuazione (sarà compito del revisore approvare le
traduzioni)
- restituzione dei file tradotti al revisore, revisori (spero di non
essere da solo... Andrea? Luca?)
- controllo e caricamento in Pootle (da parte del sottoscritto)

I *vantaggi*:

- il traduttore ha la panoramica completa dell'area in cui opera,
compresa la guida, quindi una migliore comprensione del "tutto"
- il file tradotto è già pronto, va solo controllato, eventualmente
corretto e caricato
- si saltano passaggi di unione e riconversione, con rischio di perdita
di dati e/o stringhe

Se dovessero servire memorie di traduzione, non è un problema, oltre
quelle già esistenti, è possibile, da Lokalize, per esempio, creare ed
esportare/importare memorie (.tmx) da un intero progetto di traduzione.
Inoltre è possibile avere traduzioni alternative per tenere sott'occhio
le traduzioni dei colleghi "stranieri", al fine di avere suggerimenti
utili. Pootle già offre questa possibilità, basta solo scaricare i
pacchetti e configurare il programma CAT per leggere quei file.

Tutta questa lungaggine a parole, tra l'altro, è molto più semplice a
farsi che a dirsi, quindi non ci si spaventi per l'inizio, siamo qui per
aiutare e consigliare (naturalmente c'è gente più esperta di me che può
farlo... :)

L'importante è seguire le regole di traduzione, che sono poi le stesse
che si utilizzavano quando si traduceva OpenOffice.org

Naturalmente questa è la mia visione del processo di traduzione, ognuno
è libero di agire come preferisce e suggerire un proprio metodo. Sarebbe
possibile lavorare in direttamente in Pootle, ma per far quello bisogna
essere esperti e sapere cosa si sta toccando e modificando. Gli errori
sono sempre in agguato ed è un attimo sbagliare. Lo dico per comprovata
esperienza, di errori ne ho commesso e ne commetto tantissimi anch'io.

Dunque, per concludere, suggerimenti e altri metodi sono bene accetti,
fermo restando il fatto che la base su cui lavorare sarà comunque
Pootle, che viene di volta in volta aggiornato dai responsabili dei
pacchetti di lingua (nello specifico Andras Timar, se non erro).

Chi ha intenzione di collaborare, questo è il momento giusto! Fatevi
avanti senza indugio!!!

Ciao!
--
Valter
*Open Source is better!*
KDE: www.kde.org
Kubuntu: www.kubuntu.org
LibreOffice: www.libreoffice.org

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

ilaria de padova ilaria de padova
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro



> Chi ha intenzione di collaborare, questo è il momento giusto! Fatevi avanti
> senza indugio!!!

here I am!


--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

Marco Penitenti Marco Penitenti
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

In reply to this post by Valter Mura (Google Drive)
Ciao a tutti,
vi seguo sempre anche se non ho ancora tradotto nulla!! Ho fatto come si
diceva in termini da radio-amatori, orecchie da mercante (o di gomma...
non ricordo...).

Comunque ci sono! Il tempo è sempre quello che è... ma fatemi sapere
cosa posso fare e ci sono!

Here I am too...

Thanks to all e buona festività a tutti!

/Marco


/
Il 01/11/2011 10:35, Valter Mura ha scritto:

> Ciao a tutti,
>
> si aprono le traduzioni delle  nuove stringhe di Libreoffice per la
> nuova versione in uscita (3.5) a dicembre.
>
> Lo string freeze è previsto il 19 dicembre, quindi abbiamo un mesetto
> buono per lavorarci sopra, tenuto conto che le stringhe potranno anche
> essere aggiornate.
>
> Chi vuole collaborare si faccia pure avanti senza indugio! Le/gli
> verranno assegnati dei pacchetti da tradurre che dovranno essere
> restituiti al sottoscritto. provvederò io, al momento, al caricamento
> in Pootle.
>
> Lamento fin d'ora la mancanza di Paolo (Pozzan) alla guida del
> processo di traduzione, il quale ha deciso di seguire nuove strade ed
> esperienze. Paolo, noi siamo qui!
>
> Andrea, tu hai tempo per collaborare come coordinatore ed,
> eventualmente, come revisore?
>
> Di seguito un ipotetico metodo di lavoro da seguire. Mi scuso per la
> lunghezza del post.
>
> *Premessa*
>
> Fino ad adesso, per adesso intendo per OpenOffice.org, il metodo era:
>
> - estrapolazione delle stringhe da tradurre dai pacchetti
> - assegnazione delle stringhe ai vari traduttori
> - traduzione offline con CAT tool, (era stato adottato OmegaT, come
> strumento preferito)
> - rinvio delle stringhe tradotte
> - revisione
> - ricostruzione dei file e caricamento sul server
>
> A mio personalissimo avviso, questo metodo non era completamente
> efficace per una serie di motivi, tra cui:
>
> - spesso le stringhe erano avulse dal contesto del pacchetto di
> stringhe che le ospitava, ed era (non è comunque) meno facile capirne
> il senso
> - lo strumento utilizzato (OmegaT) era, ed è, un ottimo strumento di
> traduzione, ma non totalmente adatto alla gestione di file .po su cui
> si lavora. In particolare perché non gestisce bene la varietà di
> significati che una parola inglese può assumere nella lingua italiana;
> in parole povere, la traduzione di una parola è univoca e si riproduce
> a cascata su tutte le altre uguali, creando non pochi errori (un
> esempio: "downloaded" può significare "scaricato, scaricati,
> scaricata, scaricate", dipende dal contesto; con OmegaT, se si traduce
> in _scaricato_, tutte le occorrenze "singole" di downloaded vengono
> tradotte così, creando incongruenze)
> - la revisione e la ricostruzione dei file poteva essere difficoltosa,
> dispendiosa di tempo e con errori
>
> *Nuovo metodo suggerito*
>
> - adozione di nuovi strumenti CAT a scelta, ma che gestisca in modo
> omogeneo i file .po/.pot; per ciò che mi riguarda, lavorando in
> ambiente KDE, uso Lokalize che funziona egregiamente. Per Windows, Mac
> e Linux Gnome/XCFE/LDXE *POEdit* (http://www.poedit.net) dovrebbe
> essere una soluzione più che adatta. Se qualcuno ne ha altri che
> gestiscono bene questo tipo di file, ben venga!
> - assegnazione ad ogni singolo traduttore di un file singolo completo
> e relativo corrispondente della guida, se esistente, al fine di
> permettere un lavoro più omogeneo e razionale e di avere una visione
> generale del pacchetto di stringhe su cui ci si muove. Naturalmente
> qualche file sarà più lungo degli altri, ma sarà possibile lavorare
> "dalla stringa xxx alla stringa yyy" (per i file molto grossi, che al
> momento non noto), assegnando uno stesso file a più traduttori.
> - le parti tradotte vanno restituite "da approvare" (fuzzy) per una
> facile e rapida individuazione (sarà compito del revisore approvare le
> traduzioni)
> - restituzione dei file tradotti al revisore, revisori (spero di non
> essere da solo... Andrea? Luca?)
> - controllo e caricamento in Pootle (da parte del sottoscritto)
>
> I *vantaggi*:
>
> - il traduttore ha la panoramica completa dell'area in cui opera,
> compresa la guida, quindi una migliore comprensione del "tutto"
> - il file tradotto è già pronto, va solo controllato, eventualmente
> corretto e caricato
> - si saltano passaggi di unione e riconversione, con rischio di
> perdita di dati e/o stringhe
>
> Se dovessero servire memorie di traduzione, non è un problema, oltre
> quelle già esistenti, è possibile, da Lokalize, per esempio, creare ed
> esportare/importare memorie (.tmx) da un intero progetto di
> traduzione. Inoltre è possibile avere traduzioni alternative per
> tenere sott'occhio le traduzioni dei colleghi "stranieri", al fine di
> avere suggerimenti utili. Pootle già offre questa possibilità, basta
> solo scaricare i pacchetti e configurare il programma CAT per leggere
> quei file.
>
> Tutta questa lungaggine a parole, tra l'altro, è molto più semplice a
> farsi che a dirsi, quindi non ci si spaventi per l'inizio, siamo qui
> per aiutare e consigliare (naturalmente c'è gente più esperta di me
> che può farlo... :)
>
> L'importante è seguire le regole di traduzione, che sono poi le stesse
> che si utilizzavano quando si traduceva OpenOffice.org
>
> Naturalmente questa è la mia visione del processo di traduzione,
> ognuno è libero di agire come preferisce e suggerire un proprio
> metodo. Sarebbe possibile lavorare in direttamente in Pootle, ma per
> far quello bisogna essere esperti e sapere cosa si sta toccando e
> modificando. Gli errori sono sempre in agguato ed è un attimo
> sbagliare. Lo dico per comprovata esperienza, di errori ne ho commesso
> e ne commetto tantissimi anch'io.
>
> Dunque, per concludere, suggerimenti e altri metodi sono bene accetti,
> fermo restando il fatto che la base su cui lavorare sarà comunque
> Pootle, che viene di volta in volta aggiornato dai responsabili dei
> pacchetti di lingua (nello specifico Andras Timar, se non erro).
>
> Chi ha intenzione di collaborare, questo è il momento giusto! Fatevi
> avanti senza indugio!!!
>
> Ciao!

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

ptux ptux
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

In reply to this post by Valter Mura (Google Drive)
Il 01/11/2011 10:35, Valter Mura ha scritto:
> Chi vuole collaborare si faccia pure avanti senza indugio! Le/gli
> verranno assegnati dei pacchetti da tradurre che dovranno essere
> restituiti al sottoscritto. provvederò io, al momento, al caricamento
> in Pootle.
Presente!

--
/possono dirci su che cosa riflettere, non che cosa pensare/

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

Paolo Pelloni Paolo Pelloni
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

In reply to this post by Valter Mura (Google Drive)
Io mi rendo disponibile. La mia specialità sarebbe Impress.....
Traduzione o revisione, quel che serve.

Ciao

--
Paolo Pelloni
Public Speaking Ambassador
+39 335 7104412
       

Il giorno mar, 01/11/2011 alle 10.35 +0100, Valter Mura ha scritto:

> Ciao a tutti,
>
> si aprono le traduzioni delle  nuove stringhe di Libreoffice per la
> nuova versione in uscita (3.5) a dicembre.
>
> Lo string freeze è previsto il 19 dicembre, quindi abbiamo un mesetto
> buono per lavorarci sopra, tenuto conto che le stringhe potranno anche
> essere aggiornate.
>
> Chi vuole collaborare si faccia pure avanti senza indugio! Le/gli
> verranno assegnati dei pacchetti da tradurre che dovranno essere
> restituiti al sottoscritto. provvederò io, al momento, al caricamento in
> Pootle.
>
> Lamento fin d'ora la mancanza di Paolo (Pozzan) alla guida del processo
> di traduzione, il quale ha deciso di seguire nuove strade ed esperienze.
> Paolo, noi siamo qui!
>
> Andrea, tu hai tempo per collaborare come coordinatore ed,
> eventualmente, come revisore?
>
> Di seguito un ipotetico metodo di lavoro da seguire. Mi scuso per la
> lunghezza del post.
>
> *Premessa*
>
> Fino ad adesso, per adesso intendo per OpenOffice.org, il metodo era:
>
> - estrapolazione delle stringhe da tradurre dai pacchetti
> - assegnazione delle stringhe ai vari traduttori
> - traduzione offline con CAT tool, (era stato adottato OmegaT, come
> strumento preferito)
> - rinvio delle stringhe tradotte
> - revisione
> - ricostruzione dei file e caricamento sul server
>
> A mio personalissimo avviso, questo metodo non era completamente
> efficace per una serie di motivi, tra cui:
>
> - spesso le stringhe erano avulse dal contesto del pacchetto di stringhe
> che le ospitava, ed era (non è comunque) meno facile capirne il senso
> - lo strumento utilizzato (OmegaT) era, ed è, un ottimo strumento di
> traduzione, ma non totalmente adatto alla gestione di file .po su cui si
> lavora. In particolare perché non gestisce bene la varietà di
> significati che una parola inglese può assumere nella lingua italiana;
> in parole povere, la traduzione di una parola è univoca e si riproduce a
> cascata su tutte le altre uguali, creando non pochi errori (un esempio:
> "downloaded" può significare "scaricato, scaricati, scaricata,
> scaricate", dipende dal contesto; con OmegaT, se si traduce in
> _scaricato_, tutte le occorrenze "singole" di downloaded vengono
> tradotte così, creando incongruenze)
> - la revisione e la ricostruzione dei file poteva essere difficoltosa,
> dispendiosa di tempo e con errori
>
> *Nuovo metodo suggerito*
>
> - adozione di nuovi strumenti CAT a scelta, ma che gestisca in modo
> omogeneo i file .po/.pot; per ciò che mi riguarda, lavorando in ambiente
> KDE, uso Lokalize che funziona egregiamente. Per Windows, Mac e Linux
> Gnome/XCFE/LDXE *POEdit* (http://www.poedit.net) dovrebbe essere una
> soluzione più che adatta. Se qualcuno ne ha altri che gestiscono bene
> questo tipo di file, ben venga!
> - assegnazione ad ogni singolo traduttore di un file singolo completo e
> relativo corrispondente della guida, se esistente, al fine di permettere
> un lavoro più omogeneo e razionale e di avere una visione generale del
> pacchetto di stringhe su cui ci si muove. Naturalmente qualche file sarà
> più lungo degli altri, ma sarà possibile lavorare "dalla stringa xxx
> alla stringa yyy" (per i file molto grossi, che al momento non noto),
> assegnando uno stesso file a più traduttori.
> - le parti tradotte vanno restituite "da approvare" (fuzzy) per una
> facile e rapida individuazione (sarà compito del revisore approvare le
> traduzioni)
> - restituzione dei file tradotti al revisore, revisori (spero di non
> essere da solo... Andrea? Luca?)
> - controllo e caricamento in Pootle (da parte del sottoscritto)
>
> I *vantaggi*:
>
> - il traduttore ha la panoramica completa dell'area in cui opera,
> compresa la guida, quindi una migliore comprensione del "tutto"
> - il file tradotto è già pronto, va solo controllato, eventualmente
> corretto e caricato
> - si saltano passaggi di unione e riconversione, con rischio di perdita
> di dati e/o stringhe
>
> Se dovessero servire memorie di traduzione, non è un problema, oltre
> quelle già esistenti, è possibile, da Lokalize, per esempio, creare ed
> esportare/importare memorie (.tmx) da un intero progetto di traduzione.
> Inoltre è possibile avere traduzioni alternative per tenere sott'occhio
> le traduzioni dei colleghi "stranieri", al fine di avere suggerimenti
> utili. Pootle già offre questa possibilità, basta solo scaricare i
> pacchetti e configurare il programma CAT per leggere quei file.
>
> Tutta questa lungaggine a parole, tra l'altro, è molto più semplice a
> farsi che a dirsi, quindi non ci si spaventi per l'inizio, siamo qui per
> aiutare e consigliare (naturalmente c'è gente più esperta di me che può
> farlo... :)
>
> L'importante è seguire le regole di traduzione, che sono poi le stesse
> che si utilizzavano quando si traduceva OpenOffice.org
>
> Naturalmente questa è la mia visione del processo di traduzione, ognuno
> è libero di agire come preferisce e suggerire un proprio metodo. Sarebbe
> possibile lavorare in direttamente in Pootle, ma per far quello bisogna
> essere esperti e sapere cosa si sta toccando e modificando. Gli errori
> sono sempre in agguato ed è un attimo sbagliare. Lo dico per comprovata
> esperienza, di errori ne ho commesso e ne commetto tantissimi anch'io.
>
> Dunque, per concludere, suggerimenti e altri metodi sono bene accetti,
> fermo restando il fatto che la base su cui lavorare sarà comunque
> Pootle, che viene di volta in volta aggiornato dai responsabili dei
> pacchetti di lingua (nello specifico Andras Timar, se non erro).
>
> Chi ha intenzione di collaborare, questo è il momento giusto! Fatevi
> avanti senza indugio!!!
>
> Ciao!
> --
> Valter
> *Open Source is better!*
> KDE: www.kde.org
> Kubuntu: www.kubuntu.org
> LibreOffice: www.libreoffice.org
>

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted
Italo Vignoli-4 Italo Vignoli-4
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

In reply to this post by Valter Mura (Google Drive)
On 11/1/11 10:35 AM, Valter Mura wrote:

> Chi ha intenzione di collaborare, questo è il momento giusto! Fatevi
> avanti senza indugio!!!

Ciao a tutti, io sono disponibile sicuramente per la revisione, e forse
anche per la traduzione di qualche file di piccole dimensioni.

--
Italo Vignoli
tel +39.348.5653829
VoIP +39.02.320621813
[hidden email]
skype italovignoli

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

elcico2001 एल्चिको elcico2001 एल्चिको
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

In reply to this post by Valter Mura (Google Drive)
Il 01/11/2011 10:35, Valter Mura ha scritto:

> Ciao a tutti,
>
> si aprono le traduzioni delle  nuove stringhe di Libreoffice per la
> nuova versione in uscita (3.5) a dicembre.
>
> Lo string freeze è previsto il 19 dicembre, quindi abbiamo un mesetto
> buono per lavorarci sopra, tenuto conto che le stringhe potranno anche
> essere aggiornate.
>
> Chi vuole collaborare si faccia pure avanti senza indugio! Le/gli
> verranno assegnati dei pacchetti da tradurre che dovranno essere
> restituiti al sottoscritto. provvederò io, al momento, al caricamento
> in Pootle.
>
Ciao,
Anche io ci sono per un file di piccole dimensioni, giusto per usare un
editor po, che non ho ancora mai utilizzato.
Ciao! :)

--
cico
----
Icq/Licq/Gaim #175451007
Debian Powered Linux Registered User #310800 at http://counter.li.org
No retreat baby no surrender
http://www.retenergie.it - coop di produttori e utilizzatori di energia da fonti rinnovabili
tad evaarthamaatra-nirbhaasaM svaruupa-shuunyam iva samaadhiH
Sanskrit - Realize it's the common language ;-)


--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted
Valter Mura (Google Drive) Valter Mura (Google Drive)
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

Il 02/11/2011 00:13, elcico2001 एल्चिको ha scritto:

> Il 01/11/2011 10:35, Valter Mura ha scritto:
>> Ciao a tutti,
>>
>> si aprono le traduzioni delle nuove stringhe di Libreoffice per la
>> nuova versione in uscita (3.5) a dicembre.
>>
>> Lo string freeze è previsto il 19 dicembre, quindi abbiamo un mesetto
>> buono per lavorarci sopra, tenuto conto che le stringhe potranno anche
>> essere aggiornate.
>>
>> Chi vuole collaborare si faccia pure avanti senza indugio! Le/gli
>> verranno assegnati dei pacchetti da tradurre che dovranno essere
>> restituiti al sottoscritto. provvederò io, al momento, al caricamento
>> in Pootle.
>>
> Ciao,
> Anche io ci sono per un file di piccole dimensioni, giusto per usare un
> editor po, che non ho ancora mai utilizzato.
> Ciao! :)
>

Bene, bene, aspettiamo ancora qualche giorno per vedere se aumentano le
adesioni, poi si parte! :)

Se avete preferenze, come ha fatto Paolo, seguite questa conversazione e
indicatele

Ciao!
--
Valter
*Open Source is better!*
KDE: www.kde.org
Kubuntu: www.kubuntu.org
LibreOffice: www.libreoffice.org

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted
Filiberto Balena Filiberto Balena
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

In reply to this post by Valter Mura (Google Drive)
Non avendo molto tempo, posso collaborare per piccoli file alla traduzione.
Ho lavorato con OmegaT e POEdit. Posso anche provare Lokalize.
Mi aspetto che qualcuno, più esperto di me, mi consigli quale strumento
utilizzare per le traduzioni (che poi sia il  più adatto a facilitare il
lavoro di coloro che fanno le revisioni).
Ciao,
Filiberto

Il 01/11/2011 10.35, Valter Mura ha scritto:

> Ciao a tutti,
>
> si aprono le traduzioni delle  nuove stringhe di Libreoffice per la
> nuova versione in uscita (3.5) a dicembre.
>
> Lo string freeze è previsto il 19 dicembre, quindi abbiamo un mesetto
> buono per lavorarci sopra, tenuto conto che le stringhe potranno anche
> essere aggiornate.
>
> Chi vuole collaborare si faccia pure avanti senza indugio! Le/gli
> verranno assegnati dei pacchetti da tradurre che dovranno essere
> restituiti al sottoscritto. provvederò io, al momento, al caricamento
> in Pootle.
>
> Lamento fin d'ora la mancanza di Paolo (Pozzan) alla guida del
> processo di traduzione, il quale ha deciso di seguire nuove strade ed
> esperienze. Paolo, noi siamo qui!
>
> Andrea, tu hai tempo per collaborare come coordinatore ed,
> eventualmente, come revisore?
>
> Di seguito un ipotetico metodo di lavoro da seguire. Mi scuso per la
> lunghezza del post.
>
> *Premessa*
>
> Fino ad adesso, per adesso intendo per OpenOffice.org, il metodo era:
>
> - estrapolazione delle stringhe da tradurre dai pacchetti
> - assegnazione delle stringhe ai vari traduttori
> - traduzione offline con CAT tool, (era stato adottato OmegaT, come
> strumento preferito)
> - rinvio delle stringhe tradotte
> - revisione
> - ricostruzione dei file e caricamento sul server
>
> A mio personalissimo avviso, questo metodo non era completamente
> efficace per una serie di motivi, tra cui:
>
> - spesso le stringhe erano avulse dal contesto del pacchetto di
> stringhe che le ospitava, ed era (non è comunque) meno facile capirne
> il senso
> - lo strumento utilizzato (OmegaT) era, ed è, un ottimo strumento di
> traduzione, ma non totalmente adatto alla gestione di file .po su cui
> si lavora. In particolare perché non gestisce bene la varietà di
> significati che una parola inglese può assumere nella lingua italiana;
> in parole povere, la traduzione di una parola è univoca e si riproduce
> a cascata su tutte le altre uguali, creando non pochi errori (un
> esempio: "downloaded" può significare "scaricato, scaricati,
> scaricata, scaricate", dipende dal contesto; con OmegaT, se si traduce
> in _scaricato_, tutte le occorrenze "singole" di downloaded vengono
> tradotte così, creando incongruenze)
> - la revisione e la ricostruzione dei file poteva essere difficoltosa,
> dispendiosa di tempo e con errori
>
> *Nuovo metodo suggerito*
>
> - adozione di nuovi strumenti CAT a scelta, ma che gestisca in modo
> omogeneo i file .po/.pot; per ciò che mi riguarda, lavorando in
> ambiente KDE, uso Lokalize che funziona egregiamente. Per Windows, Mac
> e Linux Gnome/XCFE/LDXE *POEdit* (http://www.poedit.net) dovrebbe
> essere una soluzione più che adatta. Se qualcuno ne ha altri che
> gestiscono bene questo tipo di file, ben venga!
> - assegnazione ad ogni singolo traduttore di un file singolo completo
> e relativo corrispondente della guida, se esistente, al fine di
> permettere un lavoro più omogeneo e razionale e di avere una visione
> generale del pacchetto di stringhe su cui ci si muove. Naturalmente
> qualche file sarà più lungo degli altri, ma sarà possibile lavorare
> "dalla stringa xxx alla stringa yyy" (per i file molto grossi, che al
> momento non noto), assegnando uno stesso file a più traduttori.
> - le parti tradotte vanno restituite "da approvare" (fuzzy) per una
> facile e rapida individuazione (sarà compito del revisore approvare le
> traduzioni)
> - restituzione dei file tradotti al revisore, revisori (spero di non
> essere da solo... Andrea? Luca?)
> - controllo e caricamento in Pootle (da parte del sottoscritto)
>
> I *vantaggi*:
>
> - il traduttore ha la panoramica completa dell'area in cui opera,
> compresa la guida, quindi una migliore comprensione del "tutto"
> - il file tradotto è già pronto, va solo controllato, eventualmente
> corretto e caricato
> - si saltano passaggi di unione e riconversione, con rischio di
> perdita di dati e/o stringhe
>
> Se dovessero servire memorie di traduzione, non è un problema, oltre
> quelle già esistenti, è possibile, da Lokalize, per esempio, creare ed
> esportare/importare memorie (.tmx) da un intero progetto di
> traduzione. Inoltre è possibile avere traduzioni alternative per
> tenere sott'occhio le traduzioni dei colleghi "stranieri", al fine di
> avere suggerimenti utili. Pootle già offre questa possibilità, basta
> solo scaricare i pacchetti e configurare il programma CAT per leggere
> quei file.
>
> Tutta questa lungaggine a parole, tra l'altro, è molto più semplice a
> farsi che a dirsi, quindi non ci si spaventi per l'inizio, siamo qui
> per aiutare e consigliare (naturalmente c'è gente più esperta di me
> che può farlo... :)
>
> L'importante è seguire le regole di traduzione, che sono poi le stesse
> che si utilizzavano quando si traduceva OpenOffice.org
>
> Naturalmente questa è la mia visione del processo di traduzione,
> ognuno è libero di agire come preferisce e suggerire un proprio
> metodo. Sarebbe possibile lavorare in direttamente in Pootle, ma per
> far quello bisogna essere esperti e sapere cosa si sta toccando e
> modificando. Gli errori sono sempre in agguato ed è un attimo
> sbagliare. Lo dico per comprovata esperienza, di errori ne ho commesso
> e ne commetto tantissimi anch'io.
>
> Dunque, per concludere, suggerimenti e altri metodi sono bene accetti,
> fermo restando il fatto che la base su cui lavorare sarà comunque
> Pootle, che viene di volta in volta aggiornato dai responsabili dei
> pacchetti di lingua (nello specifico Andras Timar, se non erro).
>
> Chi ha intenzione di collaborare, questo è il momento giusto! Fatevi
> avanti senza indugio!!!
>
> Ciao!

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

Andrea Pescetti Andrea Pescetti
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

In reply to this post by Valter Mura (Google Drive)
Il 01/11/2011 Valter Mura ha scritto:
> versione in uscita (3.5) a dicembre.
> Lo string freeze è previsto il 19 dicembre

Non capisco bene le scadenze: string freeze e' il momento in cui non
verranno piu' accettate modifiche al testo nell'interfaccia inglese
della 3.5, giusto? E da quel momento quanto tempo abbiamo per
finalizzare le traduzioni, se la 3.5 esce a dicembre?

> Andrea, tu hai tempo per collaborare come coordinatore ed,
> eventualmente, come revisore?

Per collaborare si', ma mi serve il chiarimento sulle date che chiedo
sopra. E magari anche avere un'idea del volume delle stringhe, non penso
che siano tantissime ma non vorrei sbagliarmi!

> Di seguito un ipotetico metodo di lavoro da seguire.

Il metodo che proponi va bene. Quello che perdiamo rispetto al solito e'
la memoria di traduzione, ma se dici che riesci a produrla con Lokalize
alla fine della traduzione la produciamo e la archiviamo, in modo da
permettere variazioni al metodo in futuro.

> - restituzione dei file tradotti al revisore, revisori (spero di non
> essere da solo... Andrea? Luca?)
> - controllo e caricamento in Pootle (da parte del sottoscritto)

Qui c'e' un punto debole che andrebbe gestito (c'e' sempre stato nel
nostro modo di lavorare, sia in OpenOffice.org sia in LibreOffice): il
traduttore consegna il suo lavoro, spesso in modo privato, e poi si
perde traccia della provenienza. Tradurre direttamente file PO puo'
aiutarci ad avere un approccio piu' chiaro, senza arrivare ad usare
direttamente Pootle online, su cui condivido le tue perplessita'. Nel
corso del fine settimana apriro' in lista una discussione apposita su
come potremmo migliorare questo aspetto.

Ciao,
   Andrea.

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

Valter Mura (Google Drive) Valter Mura (Google Drive)
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

In reply to this post by Valter Mura (Google Drive)
Il 01/11/2011 10:35, Valter Mura ha scritto:
> Ciao a tutti,
>
> si aprono le traduzioni delle nuove stringhe di Libreoffice per la nuova
> versione in uscita (3.5) a dicembre.
>
> Lo string freeze è previsto il 19 dicembre, quindi abbiamo un mesetto
> buono per lavorarci sopra, tenuto conto che le stringhe potranno anche
> essere aggiornate.

Ciao a tutti,

solo per avvertire che non sono sparito dopo la mia lunga requisitoria,
ma che attendiamo il 19 dicembre per iniziare le traduzioni, dato che
quella è la data di blocco (in teoria) delle stringhe da tradurre.

Manca poco, ciao!

--
Valter
*Open Source is better!*
KDE: www.kde.org
Kubuntu: www.kubuntu.org
LibreOffice: www.libreoffice.org

--
Unsubscribe instructions: E-mail to [hidden email]
Posting guidelines + more: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
List archive: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
All messages sent to this list will be publicly archived and cannot be deleted

Andrea Pescetti Andrea Pescetti
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

In reply to this post by Andrea Pescetti
Il 05/11/2011 Andrea Pescetti ha scritto:
> Il 01/11/2011 Valter Mura ha scritto:
>> - controllo e caricamento in Pootle (da parte del sottoscritto)
> Qui c'e' un punto debole che andrebbe gestito (c'e' sempre stato nel
> nostro modo di lavorare, sia in OpenOffice.org sia in LibreOffice): il
> traduttore consegna il suo lavoro, spesso in modo privato, e poi si
> perde traccia della provenienza. ... Nel
> corso del fine settimana apriro' in lista una discussione apposita su
> come potremmo migliorare questo aspetto.

Anch'io come Valter ho rinviato le attivita' a questa settimana, dato
che avremo le stringhe solo adesso.

In breve la proposta e' di seguire l'esempio della lista degli
sviluppatori di LibreOffice e di accompagnare i contributi con due
parole sulla licenza.

Quindi ogni traduttore invierebbe in lista (e in CC a Valter, perche'
non so se gli allegati passano) il file PO con una breve nota del tipo
"Questo contributo e' sotto licenza LGPL3+/MPL/AL2".

Chiarisco subito che l'esempio e' la scelta che faro' per i miei
contributi; per LibreOffice bastano le prime due (LGPL3+/MPL) e la terza
(AL2) e' per il riutilizzo in OpenOffice.org (o Apache OpenOffice); il
motivo della mia scelta e' che in questo modo se c'e' scambio di codice
anche le corrispondenti traduzioni si possono passare direttamente da un
programma all'altro senza rischio di incoerenze. Le licenze in questione
sono tutte libere e open source e l'unica scelta in realta' e' sulla
terza, dato che le prime due, che sono le piu' restrittive, sono
comunque indispensabili per usare il vostro lavoro in LibreOffice.

Ciao,
   Andrea.

--
Come cancellarsi: E-mail [hidden email]
Problemi? http://it.libreoffice.org/supporto/mailing-lists/come-cancellarsi/
Linee guida per postare + altro: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
Archivio della lista: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
Tutti i messaggi inviati a questa lista vengono archiviati pubblicamente e non sono eliminabili

ptux ptux
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

In reply to this post by Valter Mura (Google Drive)
Il 04/12/2011 23:11, Valter Mura ha scritto:
> ma che attendiamo il 19 dicembre per iniziare le traduzioni, dato che
> quella è la data di blocco (in teoria) delle stringhe da tradurre.

Siamo al 21 dicembre. si sa nulla delle stringhe da tradurre? come
verranno assegnate, o come richiederne l'assegnazione?

Attendo istruzioni.

Lorenzo


--
/possono dirci su che cosa riflettere, non che cosa pensare/

--
Come cancellarsi: E-mail [hidden email]
Problemi? http://it.libreoffice.org/supporto/mailing-lists/come-cancellarsi/
Linee guida per postare + altro: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
Archivio della lista: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
Tutti i messaggi inviati a questa lista vengono archiviati pubblicamente e non sono eliminabili

Valter Mura (Google Drive) Valter Mura (Google Drive)
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

Ciao Lorenzo,

fra qualche giorno vi aggiornerò sul da farsi.

Ciao

--
Valter
*Open Source is better!*
KDE: www.kde.org
Kubuntu: www.kubuntu.org
LibreOffice: www.libreoffice.org
Il giorno 21/dic/2011 00:59, "ptux" <[hidden email]> ha scritto:

> Il 04/12/2011 23:11, Valter Mura ha scritto:
>
>> ma che attendiamo il 19 dicembre per iniziare le traduzioni, dato che
>> quella è la data di blocco (in teoria) delle stringhe da tradurre.
>>
>
> Siamo al 21 dicembre. si sa nulla delle stringhe da tradurre? come
> verranno assegnate, o come richiederne l'assegnazione?
>
> Attendo istruzioni.
>
> Lorenzo
>
>
> --
> /possono dirci su che cosa riflettere, non che cosa pensare/
>
> --
> Come cancellarsi: E-mail [hidden email]
> Problemi? http://it.libreoffice.org/**supporto/mailing-lists/come-**
> cancellarsi/<http://it.libreoffice.org/supporto/mailing-lists/come-cancellarsi/>
> Linee guida per postare + altro: http://wiki.**documentfoundation.org/**
> Netiquette <http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette>
> Archivio della lista: http://listarchives.**libreoffice.org/it/l10n/<http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/>
> Tutti i messaggi inviati a questa lista vengono archiviati pubblicamente e
> non sono eliminabili
>
>

--
Come cancellarsi: E-mail [hidden email]
Problemi? http://it.libreoffice.org/supporto/mailing-lists/come-cancellarsi/
Linee guida per postare + altro: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
Archivio della lista: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
Tutti i messaggi inviati a questa lista vengono archiviati pubblicamente e non sono eliminabili

Guazzelli Sara Guazzelli Sara
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 emetodo di lavoro

ciao a tutti
sono Sara, mi sono iscritta da poca a questa mailing list e fin ora non
avevo ricevuto notizie...
quando avete un po' di tempo qualcuno mi spiega un po' come funziona? o
eventualmente a chi devo rivolgermi per avere un po' di info sul
meccanismo..
grazie

-----Messaggio originale-----
From: Valter Mura
Sent: Wednesday, December 21, 2011 8:00 AM
To: [hidden email]
Subject: Re: [it-l10n] Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5
emetodo di lavoro

Ciao Lorenzo,

fra qualche giorno vi aggiornerò sul da farsi.

Ciao

--
Valter
*Open Source is better!*
KDE: www.kde.org
Kubuntu: www.kubuntu.org
LibreOffice: www.libreoffice.org
Il giorno 21/dic/2011 00:59, "ptux" <[hidden email]> ha scritto:

> Il 04/12/2011 23:11, Valter Mura ha scritto:
>
>> ma che attendiamo il 19 dicembre per iniziare le traduzioni, dato che
>> quella è la data di blocco (in teoria) delle stringhe da tradurre.
>>
>
> Siamo al 21 dicembre. si sa nulla delle stringhe da tradurre? come
> verranno assegnate, o come richiederne l'assegnazione?
>
> Attendo istruzioni.
>
> Lorenzo
>
>
> --
> /possono dirci su che cosa riflettere, non che cosa pensare/
>
> --
> Come cancellarsi: E-mail [hidden email]
> Problemi? http://it.libreoffice.org/**supporto/mailing-lists/come-**
> cancellarsi/<http://it.libreoffice.org/supporto/mailing-lists/come-cancellarsi/>
> Linee guida per postare + altro: http://wiki.**documentfoundation.org/**
> Netiquette <http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette>
> Archivio della lista:
> http://listarchives.**libreoffice.org/it/l10n/<http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/>
> Tutti i messaggi inviati a questa lista vengono archiviati pubblicamente e
> non sono eliminabili
>
>

--
Come cancellarsi: E-mail [hidden email]
Problemi? http://it.libreoffice.org/supporto/mailing-lists/come-cancellarsi/
Linee guida per postare + altro:
http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
Archivio della lista: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
Tutti i messaggi inviati a questa lista vengono archiviati pubblicamente e
non sono eliminabili


--
Come cancellarsi: E-mail [hidden email]
Problemi? http://it.libreoffice.org/supporto/mailing-lists/come-cancellarsi/
Linee guida per postare + altro: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
Archivio della lista: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
Tutti i messaggi inviati a questa lista vengono archiviati pubblicamente e non sono eliminabili

elcico2001 एल्चिको elcico2001 एल्चिको
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 emetodo di lavoro

Il 21/12/2011 15:14, Guazzelli Sara ha scritto:
> ciao a tutti
> sono Sara, mi sono iscritta da poca a questa mailing list e fin ora
> non avevo ricevuto notizie...
> quando avete un po' di tempo qualcuno mi spiega un po' come funziona?
> o eventualmente a chi devo rivolgermi per avere un po' di info sul
> meccanismo..
> grazie
>

Ciao Sara!
Benvenuta tra noi! :)
Al momento stiamo ultimando le traduzioni del sito (it.libreoffice.org)
e poi dovremmo passare a wiki e manuali, oltre alla traduzione dell'help
online e dell'interfaccia utente, per i quali stiamo aspettando che
arrivino le stringhe da tradurre.
Per capire come funziona il processo di localizzazione puoi dare uno
sguardo a queste pagine sul wiki:

http://wiki.documentfoundation.org/Main_Page/it/Localizzazione

http://wiki.documentfoundation.org/IT/Localizzazione/Info

http://wiki.documentfoundation.org/IT/Localizzazione/Processo

http://wiki.documentfoundation.org/IT/Localizzazione/Traduzioni

Puoi altresì dare un'occhiata (veloce) agli archivi delle mail passate
in lista ( http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/ ), ad iniziare
da questa:

http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/msg00099.html

Quando ti sei fatta un'idea (anche approssimativa) di come funziona la
localizzazione facci sapere con un msg in lista, perchè c'è giusto una
paginetta del wiki che aspetta di essere tradotta e se vuoi... puoi
cominciare da lì!
Ciaociao Luca :)


--
cico
----
Icq/Licq/Gaim #175451007
Debian Powered Linux Registered User #310800 at http://counter.li.org
No retreat baby no surrender
http://www.retenergie.it - coop di produttori e utilizzatori di energia da fonti rinnovabili
tad evaarthamaatra-nirbhaasaM svaruupa-shuunyam iva samaadhiH
Sanskrit - Realize it's the common language ;-)


--
Come cancellarsi: E-mail [hidden email]
Problemi? http://it.libreoffice.org/supporto/mailing-lists/come-cancellarsi/
Linee guida per postare + altro: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
Archivio della lista: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
Tutti i messaggi inviati a questa lista vengono archiviati pubblicamente e non sono eliminabili
Andrea Pescetti Andrea Pescetti
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

In reply to this post by Valter Mura (Google Drive)
Il 21/12/2011 Valter Mura ha scritto:
> fra qualche giorno vi aggiornerò sul da farsi.

Se qualcun altro e' in attesa di notizie, io ho fatto un po' di prove
con gli strumenti e le procedure che suggeriva Valter e funziona tutto.

Le stringhe sono semidefinitive ma non ancora definitive al 100%, vedete
http://cgit.freedesktop.org/libreoffice/core/commit/?id=005844765e38b8147ff2468036cc5c229680a1bb
(se ne capite appena di codice, vedrete che ridefinisce le stringhe
inglesi "Insert Rows" e "Insert Columns" in modo che siano indipendenti
perche' necessario per tradurle in alcune lingue; e' di oggi).

Il volume di traduzioni e' stimabile in circa 4000 parole sia per la
guida sia per l'interfaccia utente; queste ultime sembrano molte, ma ad
esempio 600 sono in stringhe del tipo "Correttore ortografico e
dizionario dei sinonimi per la lingua Italiana/Francese/..." e 600 sono
legate al fatto che il risolutore non-lineare di Sun/Oracle sembra
essere stato spostato nel ramo principale dei sorgenti.

Si tratta di un volume gestibile senza particolari difficolta'.

Ciao,
   Andrea.

--
Come cancellarsi: E-mail [hidden email]
Problemi? http://it.libreoffice.org/supporto/mailing-lists/come-cancellarsi/
Linee guida per postare + altro: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
Archivio della lista: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
Tutti i messaggi inviati a questa lista vengono archiviati pubblicamente e non sono eliminabili

Valter Mura (Google Drive) Valter Mura (Google Drive)
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

Il 01/01/2012 18:49, Andrea Pescetti ha scritto:

> Il 21/12/2011 Valter Mura ha scritto:
>> fra qualche giorno vi aggiornerò sul da farsi.
>
> Se qualcun altro e' in attesa di notizie, io ho fatto un po' di prove
> con gli strumenti e le procedure che suggeriva Valter e funziona tutto.
>
> Le stringhe sono semidefinitive ma non ancora definitive al 100%, vedete
> http://cgit.freedesktop.org/libreoffice/core/commit/?id=005844765e38b8147ff2468036cc5c229680a1bb
>
> (se ne capite appena di codice, vedrete che ridefinisce le stringhe
> inglesi "Insert Rows" e "Insert Columns" in modo che siano indipendenti
> perche' necessario per tradurle in alcune lingue; e' di oggi).
>
> Il volume di traduzioni e' stimabile in circa 4000 parole sia per la
> guida sia per l'interfaccia utente; queste ultime sembrano molte, ma ad
> esempio 600 sono in stringhe del tipo "Correttore ortografico e
> dizionario dei sinonimi per la lingua Italiana/Francese/..." e 600 sono
> legate al fatto che il risolutore non-lineare di Sun/Oracle sembra
> essere stato spostato nel ramo principale dei sorgenti.
>
> Si tratta di un volume gestibile senza particolari difficolta'.

Scusate la mia latitanza, problemini di salute (soprattutto) e lavoro...

Oltre a ciò che ha scritto Andrea, sto procedendo a scremare le stringhe
da tradurre, nel senso che sto traducendo le più ovvie e quelle per le
quali ho già la corrispondenza nella memoria di traduzione.

Chi vuole iniziare a prepararsi al lavoro deve prima di tutto preparare
gli strumenti di traduzione. Chi usa Linux può installare PoEdit o
Lokalize, chi usa Windows può usare PoEdit.

Sconsiglio l'uso di OmegaT, non perché sia un cattivo strumento di
traduzione, ma perché gestisce male la polisemicità dei vocaboli
inglesi, in particolar modo nelle stringhe con un solo vocabolo, tipiche
delle interfacce. Sebbene sia stata introdotta una nuova funzionalità,
il programma rischia di creare errori.

I CAT tool specificamente dedicati ai file .po non presentano questo
problema e da questo punto di vista siamo tranquilli.

Entro questa settimana dovrei riuscire ad avere i file pronti, sempre
che non ci siano, come ha fatto puntualmente notare Andrea, correzioni
dell'ultim'ora.

Ciao!
--
Valter
*Open Source is better!*
KDE: www.kde.org
Kubuntu: www.kubuntu.org
LibreOffice: www.libreoffice.org

--
Come cancellarsi: E-mail [hidden email]
Problemi? http://it.libreoffice.org/supporto/mailing-lists/come-cancellarsi/
Linee guida per postare + altro: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
Archivio della lista: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
Tutti i messaggi inviati a questa lista vengono archiviati pubblicamente e non sono eliminabili

Paolo Pelloni Paolo Pelloni
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

OK Walter, PoEdit è già pronto :)
Un poco di tempo lo trovo ... io sono a disposizione (Impress
specializzazione ma ogni cosa va bene).

Ciao
--
Paolo Pelloni
Public Speaking Ambassador
+39 335 7104412
         

Il giorno lun, 02/01/2012 alle 10.29 +0100, Valter Mura ha scritto:

> Il 01/01/2012 18:49, Andrea Pescetti ha scritto:
>
> > Il 21/12/2011 Valter Mura ha scritto:
> >> fra qualche giorno vi aggiornerò sul da farsi.
> >
> > Se qualcun altro e' in attesa di notizie, io ho fatto un po' di prove
> > con gli strumenti e le procedure che suggeriva Valter e funziona tutto.
> >
> > Le stringhe sono semidefinitive ma non ancora definitive al 100%, vedete
> > http://cgit.freedesktop.org/libreoffice/core/commit/?id=005844765e38b8147ff2468036cc5c229680a1bb
> >
> > (se ne capite appena di codice, vedrete che ridefinisce le stringhe
> > inglesi "Insert Rows" e "Insert Columns" in modo che siano indipendenti
> > perche' necessario per tradurle in alcune lingue; e' di oggi).
> >
> > Il volume di traduzioni e' stimabile in circa 4000 parole sia per la
> > guida sia per l'interfaccia utente; queste ultime sembrano molte, ma ad
> > esempio 600 sono in stringhe del tipo "Correttore ortografico e
> > dizionario dei sinonimi per la lingua Italiana/Francese/..." e 600 sono
> > legate al fatto che il risolutore non-lineare di Sun/Oracle sembra
> > essere stato spostato nel ramo principale dei sorgenti.
> >
> > Si tratta di un volume gestibile senza particolari difficolta'.
>
> Scusate la mia latitanza, problemini di salute (soprattutto) e lavoro...
>
> Oltre a ciò che ha scritto Andrea, sto procedendo a scremare le stringhe
> da tradurre, nel senso che sto traducendo le più ovvie e quelle per le
> quali ho già la corrispondenza nella memoria di traduzione.
>
> Chi vuole iniziare a prepararsi al lavoro deve prima di tutto preparare
> gli strumenti di traduzione. Chi usa Linux può installare PoEdit o
> Lokalize, chi usa Windows può usare PoEdit.
>
> Sconsiglio l'uso di OmegaT, non perché sia un cattivo strumento di
> traduzione, ma perché gestisce male la polisemicità dei vocaboli
> inglesi, in particolar modo nelle stringhe con un solo vocabolo, tipiche
> delle interfacce. Sebbene sia stata introdotta una nuova funzionalità,
> il programma rischia di creare errori.
>
> I CAT tool specificamente dedicati ai file .po non presentano questo
> problema e da questo punto di vista siamo tranquilli.
>
> Entro questa settimana dovrei riuscire ad avere i file pronti, sempre
> che non ci siano, come ha fatto puntualmente notare Andrea, correzioni
> dell'ultim'ora.
>
> Ciao!
> --
> Valter
> *Open Source is better!*
> KDE: www.kde.org
> Kubuntu: www.kubuntu.org
> LibreOffice: www.libreoffice.org
>

--
Come cancellarsi: E-mail [hidden email]
Problemi? http://it.libreoffice.org/supporto/mailing-lists/come-cancellarsi/
Linee guida per postare + altro: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
Archivio della lista: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
Tutti i messaggi inviati a questa lista vengono archiviati pubblicamente e non sono eliminabili
ptux ptux
Reply | Threaded
Open this post in threaded view
|  
Report Content as Inappropriate

Re: Nuove stringhe da tradurre per LibreOffice 3.5 e metodo di lavoro

In reply to this post by Valter Mura (Google Drive)
Sono su Linux ed ho installato PoEdit tuttavia non avendolo mai usato
sto cercando dei piccoli tutorial per prenderci confidenza. Se ne hai
qualcuno da consigliare è cosa gradita, per il resto confermo la mia
disponibilità.

saluti,

Lorenzo



Il 02/01/2012 10:29, Valter Mura ha scritto:

> Il 01/01/2012 18:49, Andrea Pescetti ha scritto:
>
>> Il 21/12/2011 Valter Mura ha scritto:
>>> fra qualche giorno vi aggiornerò sul da farsi.
>>
>> Se qualcun altro e' in attesa di notizie, io ho fatto un po' di prove
>> con gli strumenti e le procedure che suggeriva Valter e funziona tutto.
>>
>> Le stringhe sono semidefinitive ma non ancora definitive al 100%, vedete
>> http://cgit.freedesktop.org/libreoffice/core/commit/?id=005844765e38b8147ff2468036cc5c229680a1bb 
>>
>>
>> (se ne capite appena di codice, vedrete che ridefinisce le stringhe
>> inglesi "Insert Rows" e "Insert Columns" in modo che siano indipendenti
>> perche' necessario per tradurle in alcune lingue; e' di oggi).
>>
>> Il volume di traduzioni e' stimabile in circa 4000 parole sia per la
>> guida sia per l'interfaccia utente; queste ultime sembrano molte, ma ad
>> esempio 600 sono in stringhe del tipo "Correttore ortografico e
>> dizionario dei sinonimi per la lingua Italiana/Francese/..." e 600 sono
>> legate al fatto che il risolutore non-lineare di Sun/Oracle sembra
>> essere stato spostato nel ramo principale dei sorgenti.
>>
>> Si tratta di un volume gestibile senza particolari difficolta'.
>
> Scusate la mia latitanza, problemini di salute (soprattutto) e lavoro...
>
> Oltre a ciò che ha scritto Andrea, sto procedendo a scremare le
> stringhe da tradurre, nel senso che sto traducendo le più ovvie e
> quelle per le quali ho già la corrispondenza nella memoria di traduzione.
>
> Chi vuole iniziare a prepararsi al lavoro deve prima di tutto
> preparare gli strumenti di traduzione. Chi usa Linux può installare
> PoEdit o Lokalize, chi usa Windows può usare PoEdit.
>
> Sconsiglio l'uso di OmegaT, non perché sia un cattivo strumento di
> traduzione, ma perché gestisce male la polisemicità dei vocaboli
> inglesi, in particolar modo nelle stringhe con un solo vocabolo,
> tipiche delle interfacce. Sebbene sia stata introdotta una nuova
> funzionalità, il programma rischia di creare errori.
>
> I CAT tool specificamente dedicati ai file .po non presentano questo
> problema e da questo punto di vista siamo tranquilli.
>
> Entro questa settimana dovrei riuscire ad avere i file pronti, sempre
> che non ci siano, come ha fatto puntualmente notare Andrea, correzioni
> dell'ultim'ora.
>
> Ciao!


--
/possono dirci su che cosa riflettere, non che cosa pensare/

--
Come cancellarsi: E-mail [hidden email]
Problemi? http://it.libreoffice.org/supporto/mailing-lists/come-cancellarsi/
Linee guida per postare + altro: http://wiki.documentfoundation.org/Netiquette
Archivio della lista: http://listarchives.libreoffice.org/it/l10n/
Tutti i messaggi inviati a questa lista vengono archiviati pubblicamente e non sono eliminabili

12
Loading...